Milik: Sono al 100% e più forte mentalmente rispetto all'anno scorso

Share

Milik: Sono al 100% e più forte mentalmente rispetto all'anno scorso

Giocare in Champions è una soddisfazione enorme, poi abbiamo tante partite affascinanti.

"Lo Shakhtar è una squadra molto importante: attacca con molti uomini, anche con i diensori". È una squadra che ci creerà grandi difficoltà perché ci costringerà a difendere bassi. L'escluso potrebbe essere Lorenzo Insigne che non ha saltato un match fino ad ora. Lo Shakhtar, poi, ha qualità tecniche elevatissime. Abbiamo trovato maggior solidità difensiva nei momenti difficili, poi se passiamo quel momento facciamo risultato con i colpi che abbiamo. "Non sono molto soddisfatto di quanto visto nelle ultime due gare, le abbiamo messe a posto ma così in futuro ci rimetteremo le penne". Il calendario non ci aiuta: i 10 giorni di nazionali non ci hanno permesso di allenarci al meglio per poter giocare ogni 3 giorni.

Sarri sta gestendo bene sia Hamsik che Zielinski; il polacco è attualmente il centrocampista più forte della Serie A.il Napoli è stato bravissimo nella gestione Reina perchè ha vinto e perchè ha tenuto lontano le pressioni del mercato. Per questo esce tutte le partite, è l'unico modo per farlo riposare ed averlo sempre a disposizione. Squadra meno fisica della Dinamo Kiev dell'anno scorso, ma molto molto più tecnica. Non so se avrò la possibilità di giocare domani, ma non devo parlare di me stesso. "Dovremo scendere in campo con la mentalità di squadra e raggiungere l'obiettivo da squadra".

"Sono al 100% della condizione". "Sono cresciuto come giocatore e come uomo". Non c'è bisogno di presentare il Manchester City e lo Shakhtar ha una rosa forte. Sono decisioni dell'allenatore e noi non possiamo far altro che rispettarle: tuttavia è anche un o' deprimente uscire dopo un'ora di gioco.

È uno dei più chiacchierati di questo avvio di stagione, ma non in positivo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.