Meteo estremo d'Estate 2017. Malaria, autoctona in Italia, primo caso, un morto

Share

Meteo estremo d'Estate 2017. Malaria, autoctona in Italia, primo caso, un morto

La sua famiglia non era stata all'estero o comunque in zone a rischio, ma solo a Bibione, in Veneto. La probabile causa è la puntura di una zanzara trasportata da un aereo proveniente dall'estero. Figlia di una coppia italiana residente a Trento, la piccola non sarebbe mai stata in paesi malarici, e la specie di zanzara che trasmette malaria non risulta essere presente in Italia. Tutti i dettagli della vicenda su Lettera43.it.

Secondo Giovanni Rezza, medico epidemiologo e responsabile del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità si tratta di un caso anomalo, proprio perchè questa malattia viene trasmessa da un certo tipo di zanzara che in Italia non c'è ed è ignota allora la modalità di trasmissione. Una corsa contro il tempo che non è bastata a salvarle la vita: nella notte tra il 3 e il 4 settembre Sofia è morta, scaraventando i genitori nella disperazione, scatenando il panico tra la gente e lo sconcerto tra i medici. È morta tra domenica e lunedì a Brescia, dove era stata trasferita in un reparto specializzato. Ipotesi che il primario giudica "altamente improbabile visto che i due bambini ricoverati e la piccola erano addirittura in stanze diverse". Questa parassitosi viene trasmessa dal Plasmodium Falciparum, protozoo parassita trasmesso dalla zanzara Anopheles. Il fatto è che questa zanzara vive ai Tropici e non nel fresco del Trentino dove, ora, il clima si è fatto gelido.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.