Mediaset chiede 3 miliardi di Euro di risarcimento a Vivendi

Share

Mediaset chiede 3 miliardi di Euro di risarcimento a Vivendi

E dunque non sorprende segnare sul proprio calendario una nuova tappa della querelle, manifestata con la richiesta di 3 miliardi di euro di danni avanzata da Mediaset alla società di Vincent Bollorè, "colpevole" - secondo il Biscione - di aver tentato e poi ripudiato Mediaset Premium, la pay-tv di Cologno Monzese, oramai perennemente in perdita, e poi aver cercato di scalare Mediaset con un'operazione che dalle parti dell'emittente definiscono "illegale".

Si sapeva che la battaglia tra i due colossi sarebbe stata lunga e senza esclusione di colpi, dato che nessuno si è detto disposto a cedere alle richieste dell'altro, ma Mediaset ha scelto di andarci veramente giù duro, chiedendo alla rivale un risarcimento addirittura miliardario.

Lo si legge nella trimestrale Vivendi.

Nell'azione legale avviata nell'agosto 2016 era stato chiesto un risarcimento "stimato da ciascuna delle tre parti in 50 milioni per ogni mese di ritardo a partire dal 25 luglio 2016" rispetto all'esecuzione del contratto su Premium, ricorda la semestrale. Versione contestata da fonti vicine al dossier, secondo le quali la ricostruzione di Vivendi conterrebbe "inesattezze". A queste cifre si aggiungerebbero 570 milioni di euro che Fininvest aveva chiesto prima della scalata come danni per il mancato acquisto di Premium legati al presunto danno subito per la variazione del titolo Mediaset, tra il 25 Luglio e il 2 Agosto del 2016, oltre al danno legato al processo decisionale di Fininvest e alla sua immagine. L'azione è stata avviata mentre è in corso il tentativo di mediazione presso la Camera arbitrale nazionale e internazionale di Milano.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.