Lorenzo: "Mai così vicino alla vittoria"

Share

Lorenzo:

Il Gran Premio d'Aragón si chiude con un dominio tutto spagnolo: Marc Marquez conquista una nuova splendida vittoria davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa (autore del miglior giro in gara in 1:49.140), riscattatosi dalla brutta gara di Misano, ed alla Ducati guidata da Jorge Lorenzo, al secondo podio con Ducati, mentre Maverick Vinales vince il duello "in casa" chiudendo in quarta posizione davanti a Valentino Rossi, di ritorno da un importante infortunio.

Contento anche Jorge Lorenzo, 2° in qualifica con l'altra Ducati ufficiale: "È stato positivo per me passare dal Q1, mi ha dato un po' di minuti in più per lavorare".

Entusiasta il poleman Vinales, capace di rimontare alla grande dopo un venerdì molto complicato: "Sapevamo che la moto aveva un grande potenziale sull'asciutto e oggi ha lavorato alla grande". Abbiamo fatto un piccolo lavoro sullelettronica che è importante, perché puoi trovare queste condizioni in gara, ma poco più. Avevamo modificato la moto, ma poi abbiamo deciso di tornare alla configurazione mattutina. "La vittoria ora è molto vicina, magari potrebbe arrivare anche a Motegi". Io credo che si possa disputare la gara con tutte e tre le opzioni.

Dopo una mattinata difficile, durante la quale non è riuscito a entrare nei migliori dieci piloti che accedono direttamente alla Q2, nelle libere 4 il maiorchino ha trovato ritmo eccellente. Abbiamo mantenuto un grande passo nelle FP4 e abbiamo il passo più competitivo di tutta la stagione. "Non c'è qualcosa che fa la differenza grossa, ci sono piccoli dettagli, e più chilometri faccio più sono comodo sulla moto".

"Mi sono trovato a mio agio fin dalla prima volta che ho guidato la Ducati sul bagnato e sono stato veloce. Ho grandi speranze per Motegi, ma quest'anno abbiamo visto che non si sa mai".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.