Juve, Allegri: 'Barzagli gioca dall'inizio, Bernardeschi sarà utile. Su Iniesta...'

Share

Juve, Allegri: 'Barzagli gioca dall'inizio, Bernardeschi sarà utile. Su Iniesta...'

"Lui e Dybala diventeranno i più forti al mondo, ma credo che anche senza di lui il Barcellona sia insieme al Real Madrid la squadra più forte al mondo: sono loro due le candidate per vincere la Champions". Le indicazioni sull'undici sono poche e abbastanza vaghe, Allegri si sbilancia solo su Barzagli: "Gioca, non so se a destra, a sinistra o al centro, ma posso dire che gioca". "Davanti hanno giocatori imprevedibili, anche senza Neymar e con Dembelé". Le assenze non sono un alibi - continua Allegri -, dovevamo stare in partita anche nella ripresa, fino alla fine, invece abbiamo commesso tanti errori.

Difficile parlare in conferenza stampa anche per il mister Allegri, che apre le dichiarazioni con un pensiero alla sua terra, colpita da una tremenda alluvione: "Il mio primo pensiero va alla mia città, alle famiglie che hanno subìto questa tragedia". Bernardeschi? Federico ha chance di giocare, non se di partire dall'inizio, ma ha chance di giocare. Cercheremo di creare pericoli al Barcellona, fare tre partite senza subire gol con il Barcellona sarebbe qualcosa di straordinario. Bisogna giocare con lucidità e precisione tecnica, sopratutto quando verranno a pressarci che è una cosa che fanno molto bene. Le partenze hanno cambiato giocatori, ma non i risultati. Sembravano esserci buone notizie sul fronte degli infortunati con Chiellini e Mario Mandzukic che, nonostante i problemi al polpaccio, si erano allenati con il gruppo. "Sarà strano non vedere più loro con lo stesso undici dopo tre anni". "È difficile per me giocare con Leo perché giochiamo nella stessa posizione, cerco sempre di lasciargli i suoi spazi ma non è facile per me". E non cambia nemmeno l'obiettivo: "Bisogna ripartire con entusiasmo e voglia, il nostro obiettivo è passare il turno".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.