Giampaolo: "A Torino per giocarcela"

Share

Giampaolo:

"E' un avversario che ci darà la misura di quello che siamo e so che la mia squadra è migliorata".

Anche se avranno sofferto in tanti, domenica sera, a scorrere la classifica e immaginare dove avrebbe potuto salire in classifica l'undici doriano con una vittoria nella partita rinviata con la Roma (da oggi nei punti vendita ufficiali è possibile chiedere il rimborso del biglietto), infatti, le direttive in casa Samp sono state chiare da subito, dimenticare l'occasione perduta e guardare oltre. "Per lui è per Ivan non è una scelte comportamentale, solo tecnica". "Ne abbiamo approfittato per lavorare una settimana in più con i nuovi Andersen, Zapata e Strinic". Stessa cosa vale per Ivan. Fa parte dei miei compiti, tenere fuori un giocatore non è mai bello da nessun punto di vista, ma me ne assumo la responsabilità. Sono tutti pronti per giocare: qualcuno ha i novanta minuti, qualcuno meno, ma possono scendere in campo. Gli manca del lavoro collettivo, ma ci arriva.

L'infermeria si svuota e le alternative a disposizione di Giampaolo aumentano. "E' una bellissima conquista la trasferta libera per i nostri tifosi, il loro apporto è sempre un valore aggiunto". Mi piace tanto, è un ragazzo che nel medio periodo si potrà utilizzare: sul piano temperamentale è una scelta in più. Ma a centrocampo siamo coperti, quando faccio determinanti allenamenti ho bisogno di avere venti giocatori di movimento.

QUI SAMPDORIA - Continua la strada verso il ritorno di Viviano a pieno regime, ma a Torino Puggioni difenderà ancora una volta la porta blucerchiata. "Skriniar per me non è una sorpresa che sia diventato uno da applausi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.