Forza Italia, Berlusconi: "Di Maio una meteorina. Io, pronto a ricandidarmi"

Share

Forza Italia, Berlusconi:

"Mi ci ritrovo sino alle virgole" ha proseguito il leader di Forza Italia nel suo intervento alla kermesse organizzata da Antonio Tajani. Standing ovation e cori per l'ex premier, accolto tra gli applausi dei presenti che gridano "Un presidente, c'è solo un presidente". Berlusconi ha sottolineato che servirebbe una "politica fiscale unica in Europa". "Siamo molto fieri di essere rappresentanti in Italia della grande famiglia popolare europea". In Libia noi eravamo riusciti a fermare" i flussi migratori, "ma l'attacco a Gheddafi, di cui sappiamo chi porta la responsabilità", ha fatto sì che scoppiasse una guerra interna, e "solo adesso il governo attuale ha cercato accordi con la Libia, ma non possiamo essere sicuri che questa immigrazione si fermi. Basta con gli "Usa che decidono e gli stati europei che gli vanno dietro". Rivendica il ruolo di primo piano nel centrodestra e alla Lega dice: "Avremo sempre rispetto per le loro idee, ma la Lega sappia che il centrodestra l'abbiamo fatto noi e abbiamo sempre avuto il leader per realizzare il programma".

Una stoccata al candidato premeir del Movimento Cinque Stelle: "Il partito ribellista del M5s ieri ha indicato come leader un signore che io considero una meteorina della politica ma che porta agli italiani come bagaglio la nullità assoluta di quello che ha fatto nel tempo". "Pr fare il Presidente del Consiglio bisogna avere potere decisionale, grande esperienza".

CAMPAGNA ELETTORALE - "Mi aspetto che l'Europa mi restituisca l'onore in modo da potermi ripresentare davanti ai cittadini da uomo integro", continua il suo discorso Berlusconi toccando il tema della sua canidabilità alle prossime elezioni. Questo è un rischio che ci preoccupa grandemente. "Pertanto chiederemo sia al presidente Tajani, sia al presidente Berlusconi di prendere in seria considerazione la formula adottata in provincia di Frosinone e iniziare a puntare su una nuova classe dirigente di giovani professionisti, imprenditori, che hanno voglia di mettersi in gioco, di portare a casa un risultato significativo per cambiare le sorti del territorio, della Regione e dell'intero Paese".

"Non lasciamo che la Russia guardi solo a Oriente, ricordiamoci che è parte dell'Occidente, io stesso mi sono formato sui classici russi".

"Noi dall'Europa vogliamo molto, molto di più, deve diventare un faro di pace e di democrazia per tutto il mondo".

Inevitabile l'analisi della situazione legata ai migranti e un appello a tutti i Paesi: "Oggi abbiamo un assaggio dell'immigrazione di massa, poca cosa di quello che potrebbe accadere".

"Il nostro programma è meno tasse, più lavoro". Molti militanti ci credono, citano gli ultimi sondaggi, c' è chi invoca "l'unità del centrodestra con Salvini per tornare a vincere" e chi chiede all'ex cavaliere di andare avanti anche da solo "senza subire le richieste del fronte sovranista, Lega-Fdi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.