F1 Singapore, è subito Red Bull-Ferrari. Ricciardo precede Vettel

Share

F1 Singapore, è subito Red Bull-Ferrari. Ricciardo precede Vettel

Poi tocca alle Ferrari cercare di fare il tempo, che se il loro inizio di sessione è particolarmente contraddittorio, visti i distacchi piuttosto alti di Vettel (con gomma gialla) e Raikkonen (con super-soft). "Grazie alla visibilità globale e la copertura mediatica, la gara ha rafforzato l'immagine di Singapore e l'ha fatta diventare una città vibrante e innovativa, fatta apposta per un vasto pubblico internazionale" sono state le sue parole. Chi segue la Formula 1 con l'occhio del vero appassionato e non di chi guarda solo le gare in TV, sa anche che un minimo dettaglio in più o in meno può fare una gran differenza sia in qualifica che in gara.

Dovremo attendere la sessione FP3 per vedere il potenziale della Ferrari numero 5. Numeri importanti per il tracciato di Marina Bay, sottolineati anche dal ministro del Governo di Singapore: "Il GP di Singapore ha generato benefici significativi per la nostra economia, così come ha fatto il marchio della Formula 1". In realtà qualcosa anche oggi si è intravisto nella prima fase del giro veloce, quando il tedesco ha ottenuto quello che è poi rimasto il miglior crono nel primo settore.

Che la Red Bull avrebbe trovato terreno favorevole a Singapore non è una notizia a sorpresa, ma la superiorità mostrata oggi in pista ha comunque stupito: il tandem Ricciardo-Verstappen si è confermato il migliore nelle simulazioni di qualifica così come nei long-run, e con ampio margine. Il fine settimana in quel di Singapore è però appena cominciato è c'è naturalmente tempo per le 'rosse' di ricucire il distacco dalla Red Bull.

Sono soprattutto Lewis Hamilton e Sebastian Vettel - con quest'ultimo che ha chiaramente recuperato dai problemi della sua Ferrari - quelli che girano meglio sul passo gara, seppur con le gomme ultra-soft che saranno quasi certamente quelle con cui i due battaglianti per il titolo iridato partiranno nella gara in programma domenica. Kimi ha lottato per tutta la giornata con la difficoltà nel riuscire a portare nella giusta finestra di temperature le gomme anteriori. Le prime due sessioni di libere sul circuito di Singapore hanno dettato questa gerarchia provvisoria.

La W08 ha confermato i timori presenti in Mercedes sin della vigilia del weekend, ed Hamilton ha dovuto metterci molto del suo per limitare a sette decimi il ritardo rispetto a Ricciardo. "Mi aspettavo un avvio più semplice".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.