Angry Birds si quota alla Borsa di Helsinki

Share

Angry Birds si quota alla Borsa di Helsinki

Angry Birds si quota in Borsa: la società Rovio Entertainment, che ha creato il videogame degli "uccellini arrabbiati" e prodotto l'omonimo film di animazione, ha deciso di fare il suo ingresso nel listino di Helsinki, in Finlandia. L'offerta pubblica iniziale dovrebbe attribuire a Rovio un valore di 2 miliardi di euro. L'operazione consisterà in una vendita di azioni da parte del principale azionista, Trema International Holding, e di altri soci a cui si aggiungerà un aumento di capitale da 30 milioni di Euro.

La società di videogiochi, fondata nel 2003 e divenuta famosa nel 2009 con "Angry Birds", ha confermato la sua intenzione di sbarcare sul mercato per ottenere nuove risorse utili ad espandere le proprie attività. La società finlandese spera dunque di avere maggiore successo in Borsa rispetto a King Digital Entertainment, che tre anni fa creò un precedente negativo per le aziende sviluppatrici di videogames: i produttori di Candy Crush furono infatti protagonisti di un debutto difficile a Wall Street e nel 2016 la società è stata acquisita da Activision. Il tutto nonostante un brusco arresto, in quanto si faticava a riprendere i successi del passato. L'equilibrio è stato infine trovato concedendo gratuitamente il download ma chiedendo un contributo agli utenti per accedere a funzionalità ed opzioni più avanzate. Ciò ha consentito di produrre ricavi pari a 86,2 milioni € nell'ultimo trimestre, con una crescita su base annua del 94%.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.