Aggressione sui treni, proclamato sciopero regionale di 8 ore

Share

Aggressione sui treni, proclamato sciopero regionale di 8 ore

"Proprio durante la preparazione dello sciopero, nella tarda serata di ieri sera, un altro episodio di aggressione ai danni di un Capo Servizio Treno si è verificato in Valdarno". La Capotreno è stata aggredita da due giovani italiane, al momento ricercate dalle forze dell'ordine, mentre stava svolgendo le attività di controllo biglietti.

È stata "altissima", in un primo bilancio dei sindacati, la partecipazione dei lavoratori ferroviari allo sciopero regionale indetto oggi da Filt-Cigl, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast, Ugl e Orsa della Toscana dopo l'aggressione di un capotreno avvenuta a Prato due giorni fa.

"Le misure messe in atto per contrastare il fenomeno delle aggressioni a danno dei ferrovieri ad oggi - affermano ancora le segreterie regionali delle organizzazioni sindacali - risultano insufficienti a togliere dall'isolamento chi si trova a svolgere queste attività, sprovvisto degli strumenti e del supporto necessario ad affrontare le violenze personali, fisiche o verbali che siano, che troppo spesso li colpiscono".

Domani, martedì 19 settembre, si terrà uno sciopero regionale del personale Mobile, addetti alla Circolazione, Assistenza e Biglietterie e il personale di Protezione Aziendale di Trenitalia ed Rfi. Un fenomeno straordinario, quello delle aggressioni, che colpisce lavoratori e cittadini, e che come tale va affrontato, mettendo in campo misure non convenzionali per arginare il problema.

Sul fronte dei disagi per i pendolari, c'è da sottolineare che lo sciopero, della durata di 8 ore, si è svolto al di fuori delle fasce orarie di garanzia, dalle 9 alle 17.

"I ferrovieri - scrive ancora Fratini - scioperano per chiedere più sicurezza e sollecitare interventi rapidi e capaci di affrontare un problema che da troppo tempo preoccupa e condiziona le lavoratrici e lavoratori che pretendono di tornare a svolgere le loro attività di controllo, di accoglienza e di informazione agli utenti nella massima serenità".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.