Addio a Gigi Burruano: si spegne a 68 anni l'iconico attore palermitano

Share

Addio a Gigi Burruano: si spegne a 68 anni l'iconico attore palermitano

La camera ardente sarà allestita al Teatro Biondo di Palermo. "Sto andando ad onorarlo a casa sua", dice Lollo Franco.

Un vero lutto nel mondo del teatro palermitano: domenica 10 settembre 2017 è morto a Palermo Gigi Burruano, all'età di 68 anni, ne avrebbe compiuti 69 a ottobre. Sui social il grande cordoglio di amici, colleghi e ammiratori.

Iniziò la carriera da attore negli anni settanta affacciandosi al cabaret e al teatro dialettale, lo si ricorda anche in tv e nel cinema con l'esordio nel 1970, ne L'amore coniugale di Dacia Maraini. Proprio in teatro Burruano aveva scoperto e portato alla ribalta Tony Sperandeo e Giovanni Alamia. La sua carriera teatrale gli ha permesso di ritrovarsi a recitare su alcuni dei più noti palcoscenici nazionali, tra i quali i teatri stabili di Catania, Roma, Trieste e Prato.

Poi, un'altra pausa - interrotta da parti minori in due film di Marco Risi, Mery per sempre (1989) e Ragazzi fuori (1990) - fino al 1992, quando con Nel continente nero di Marco Risi ha fatto ancora ritorno al cinema per farne la sua attività principale. L'attore aveva ottenuto, nel 2001 una nomination al Nastro d'argento per la sua interpretazione nel film I cento passi di Marco Tullio Giordana della parte di Luigi Impastato, padre di Peppino. Nel 1997, infatti, è stato interprete nell'ottavo episodio della serie - La piovra 8 - Lo scandalo.

Nell'autunno 2006 ottiene una grande popolarità con le fiction-tv: L'onore e il rispetto, regia di Salvatore Samperi, e Raccontami dove recita insieme a Massimo Ghini.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.