Ucraina, diciottenne si addormenta sul materassino e finisce in Crimea

Share

Ucraina, diciottenne si addormenta sul materassino e finisce in Crimea

Ha davvero dell'incredibile l'avventura capitata a un giovane di 18 anni di Lazurnoye, cittadina costiera della regione ucraina di Kherson, addormentatosi su un materasso gonfiabile in acqua e finito in un altro stato dopo un'odissea lunga 60 chilometri. Un ragazzo si era appisolato ma le forti correnti lo hanno trasportato in Crimea, la penisola contesa dai due paesi rivali. Diciamo pure che, il pisolino, stava costando molto caro al diciottenne, infatti, per via delle ormai conosciute tensioni tra Kiev e Mosca, il tratto di mare in cui si era disperso è poco navigato. Il ragazzo è rimasto così per tre giorni in balia delle onde, con temperature diurne vicine ai 40 gradi, finché non ha raggiunto le coste della Crimea lo scorso 5 agosto, nella baia di Karkinitsky, dove è stato salvato e condotto all'ospedale di Chernomorskoye in uno stato di acuta disidratazione. Lo riporta Ria Novosti. Successivamente, quanto è accaduto è rimbalzato su tutti i media arrivando fino alla BBC.

Le autorità russe non hanno ancora fatto sapere come verrà riportato in Ucraina.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.