Uccide il marito a coltellate: in manette una donna di 63 anni

Share

A seguito dell'ennesima lite familiare, una donna 63enne, originaria del Mozambico e residente a Basaluzzo, ha ucciso il marito colpendolo con una decina di coltellate. E' successo a Basaluzzo, nell'Alessandrino.

La donna ha tentato la fuga, ma è stata acciuffata dai militari dell'Arma, che sono subito giunti nei pressi dell'abitazione della coppia in quanto chiamati da una vicina che ha lanciato l'allarme. La vittima aveva 69 anni. Un violento omicidio avvenuto alla presenza del figlio di 24 anni della coppia che, svegliato dalle grida, non avrebbe fatto in tempo a fermare la madre.

Nella borsa i Carabinieri hanno poi trovato un coltello sporco di sangue, la lama presumibilmente utilizzata dalla donna per colpire a morte l'uomo con cui era sposata da 34 anni. Ha confessato: "Sono stata io, ho ucciso mio marito", spiegando che il loro rapporto era minato da continue liti e incomprensioni.

È una tragedia vera e propria, quella che si è purtroppo consumata in questi giorni ad Alessandria: una donna, estenuata dalle difficoltà finanziarie, era ritornata a vivere in casa nonostante non stesse bene con il marito, e nonostante qualche anno fa avesse denunciato l'uomo per maltrattamenti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.