Trentino, orsa KJ2 abbattuta dalla Forestale: aveva aggredito un uomo

Share

Trentino, orsa KJ2 abbattuta dalla Forestale: aveva aggredito un uomo

"Eravamo preoccupati per la vita dell'orsa KJ2" - fa sapere l'associazione - e purtroppo puntualmente quello che avevamo pensato si è avverato, gli assassini hanno colpito ancora e ieri sera hanno ucciso KJ2, l'orsa che rappresentava a loro dire un pericolo per la comunità umana". KJ2 era una femmina di circa 14 anni ed era nata da Kirka e Joze, viveva in provincia di Trento insieme ad altri 50 orsi. L'orsa era ricercata dallo scorso 22 luglio, quando aveva ferito un uomo che passeggiava con il suo cane in un bosco nella zona dei laghi di Lamar, ma già in precedenza era stata protagonista di attacchi nei confronti di persone.

Nei giorni scorsi la Lav, Lega anti vivisezione, aveva inviato una diffida al presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, per chiedere il ritiro dell'ordinanza dell'orsa KJ2, in seguito alle rivelazioni emerse rispetto alla dinamica dell'aggressione.

Secondo gli animalisti, l'ordinanza era "gravemente illegittima perché basata su presupposti che violano lo stesso protocollo Pacobace sottoscritto anche dalla Provincia di Trento". Gli animalisti, infatti, sottolineavano come il provvedimento fosse stato emesso senza approfondire i fatti.

L'ordinanza, questa la posizione della Lav, "si basa sull'affermazione che 'un esemplare di orso bruno ha attaccato, senza essere provocato, una persona causandone il ferimento'. Nulla a che vedere con l'ipotesi di uccisione o cattura perseguite dalla Provincia".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.