Tavecchio: "VAR, novità positiva. Favorevole al campionato a 18 squadre"

Share

Tavecchio:

E i colpi di scena non sono mancati.

La prima giornata del campionato 2017/2018 passerà alla storia per il debutto del VAR, che fece il suo esordio assoluto poco meno di un anno fa in occasione dell'amichevole tra la Nazionale e la Francia a conferma di come l'Italia sia stata tra le nazioni guida di un progetto che sta rivoluzionando il mondo del calcio: "Sono soddisfatto dell'applicazione del VAR, anche se avrà bisogno di essere lubrificata un po' per essere al massimo della rispondenza", ha dichiarato Tavecchio per poi ricordare i primi passi della video assistenza arbitrale: "Quando ne parlai per la prima volta, Infantino era il presidente della UEFA e mi aiutò moltissimo". Sto lavorando a questo progetto dal 2014: da allora Infantino mi ha aiutato molto e Blatter mi ha sempre dato il via libera.

Uno sguardo al FPF e al mercato folle: "Il Fair Play Finanziario sta vivendo una situazione anomala". Contratti dei calciatori? Serve maggiore correttezza. "Le scadenze contrattuali dovrebbe essere rispettate, ormai si lamentano tutti i presidenti e non posso dargli torto".

C'è il match del 2 settembre con la Spagna e non potrebbe essere altrimenti nei pensieri di Carlo Tavecchio, una sfida decisiva per la qualificazione diretta ad un Mondiale, quello di Russia 2018, che l'Italia vuole vivere da protagonista. Non dovessimo farcela, saremo comunque pronti per l'eventuale spareggio. Adesso stiamo lavorando sui diritti TV: serviranno degli interventi governativi in tal senso.

Alcune riflessioni sul futuro: "Per far crescere i giovani e valorizzare i vivai sarebbe opportuno inserire le formazioni Primavera tra i professionisti. Cercheremo di capire se siamo in grado di costruire insieme qualcosa di importante con la A, B e Lega Pro per arrivare ai livelli che ci competono". "Altre idee interessanti sarebbero quelle di eliminare i ripescaggi di Lega Pro e tentare di introdurre i playout di Serie A".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.