Strage Bologna: Bolognesi, rappresentanti Governo sgraditi

Share

Strage Bologna: Bolognesi, rappresentanti Governo sgraditi

Una strage senza mandanti quella della Stazione di Bologna, una storia ultratrentennale fatta di depistaggi e ipotesi avventate, di decine di nomi portati a vario titolo ai banchi degli imputati, senza che, dopo aver più o meno chiarito il come, un tribunale sia riuscito a spiegare il perché. Così si è espresso il presidente dell'Associazione dei familiari delle vittime della strage di Bologna, il deputato Paolo Bolognesi, a margine della presentazione della 37/a cerimonia di commemorazione della strage della stazione. Dando voce alla città ferita al cuore, pone pubblicamente domande precise, il sindaco regisce e con lui la città. Quella strage orrenda e vigliacca, nell'agosto del 1980, stroncò anche la giovane vita di un ragazzo brillante, intellettualmente fervido, di grande rigore morale, un talento che avrebbe potuto dare tantissimo, come ebbe a dire, tra gli altri, Umberto Eco che è stato suo professore al Dams e sincero estimatore.

Mercoledì 2 agosto, giorno dell'Anniversario, Rai 1 apre nel segno di Bologna la propria programmazione con "UnoMattina estate", in onda alle 7:10, che propone un collegamento con la stazione del capoluogo emiliano e approfondimenti con alcuni ospiti. L'evento del 2 agosto, che mobiliterà persone da tutta Italia, sarà trasmesso da Rainews24 con molti collegamenti in diretta. Rai Movie affida il ricordo a un film, in onda alle 16:00: è "L'estate di Martino" di Massimo Natale con la sceneggiatura di Giorgio Fabbri, intepretato da Treat Williams, Luigi Ciardo e Matilde Maggio.

La conclusione sarà in Piazza Maggiore alle 21.15 con l'esecuzione delle composizioni vincitrici del "Concorso internazionale di composizione 2 agosto", eseguite dall'orchestra della Fondazione Arturo Toscanini.

La staffetta "Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980" è un'iniziativa promossa dall'Associazione dei familiari delle vittime della strage di Bologna ed è riconosciuta dal Coni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.