Nuoto, non ricordano i morti di Barcellona e lui non parte

Share

Nuoto, non ricordano i morti di Barcellona e lui non parte

Fernando Alvarez ha così spiegato: "Certe cose non valgono tutto l'oro del mondo". Il comitato organizzatore ha risposto picche alla sua richiesta di eseguire un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell'attacco di Barcellona.

Così, prima della gara dei 200, sono andato a parlare ancora con la direzione, ma mi han detto che non potevano farci nulla perché non si poteva perdere nemmeno un minuto, vista la programmazione della giornata già prefissata. E così Alvarez ha deciso di farlo da solo. Come? Salendo sul blocco dei 200 rana, ma rimanendovi, nonostante la partenza: gli altri 7 in acqua a nuotare e ad affannarsi, e Fernando impassibile sul blocco, in piedi, ad osservare il suo personale esclusivo emozionante minuto di raccoglimento. E così quel minuto me lo sono preso comunque, fermo sul blocco mentre tutti si tuffavano.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.