Milan, Donnarumma: "Grandissimo mercato, Kessiè ci darà una grande mano"

Share

Milan, Donnarumma:

Alla vigilia della prima di campionato (a Crotone, domenica alle 20.45), Gianluigi Donnarumma parla di sé, della sua travagliata estate, dello stress a Ibiza e della nuova stagione, in cui peraltro il Milan ha già alle spalle 3 partite ufficiali: "C'erano gli Europei, non avevo la testa per decidere".

Ma Donnarumma ci tiene a fare una precisazione: malgrado le tante offerte, "nella mia testa c'è sempre stato solo il Milan". Avrei potuto guadagnare persino di più, ma non è stata una questione di soldi.

"Ma quello è stato solo un caffè, niente di che, non si è parlato di mercato". Infine, sulla griglia Scudetto: "Juventus, Napoli, Roma... e poi vediamo (sorride, ndr)". Gigio si è espresso così in merito: "Sono arrivati grandissimi giocatori, non saprei scegliere chi mi ha impressionato di più". In Polonia, poi, si è scatenato il finimondo, sono stato male, come per quell'episodio dei dollari falsi lanciati dai tifosi. Senza contare Bonucci: "Ci vuole uniti per riportare il Milan in alto perché questa società merita obiettivi alti. Le voci erano tante ma io volevo cercare di isolarmi e dare tutto per vincere gli Europei ma non ci siamo riusciti". Ma è una sfida importante: "ho promesso alla mia famiglia e a me stesso che la affronterò più avanti".

Poi c'è il fattore Montella: "L'incontro con la mia famiglia?"

"Sì veniamo entrambi dalla Terronia". A parte le battute, con il mister ho un rapporto ottimo, scherziamo sempre in napoletano.

Ma ammette: "È vero, per la sua esperienza, lui poteva capire la mia situazione meglio di tanti altri".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.