Le amputano piedi e un braccio dopo una puntura di zanzara

Share

Piedi e avambraccio sinistro amputati dopo una puntura di zanzara. È questo quello che è accaduto ad una donna di 43 anni di Colonia, in Germania. A chi non è mai capitato di ricevere la puntura di questo fastidioso insetto? Tutto è cominciato lo scorso marzo quando, uscendo di casa per sbrigare delle commissioni, Sonja è stata punta dall'insetto.

Sonja cominciò ad avvertire dolori alle articolazioni e forti vertigini, quindi decise di recarsi in ospedale per alcuni accertamenti. In pochi giorni però il marito della donna fu costretto a riportarla in ospedale perché le sue condizioni stavano degenerando. Lì i medici finalmente si rendono conto della grave situazione, ma è forse troppo tardi, la donna morsa da zanzara sul braccio entra in coma per una settimana. La puntura ha generato infatti un gravissimo avvelenamento del sangue. "Sono ancora qui e ho imparato ad apprezzare di nuovo la vita", ha dichiarato a Express. Se avvertite sintomi rari, andate dal medico immediatamente.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.