India: 60 bambini morti in ospedale

Share

India: 60 bambini morti in ospedale

Almeno 60 bambini ricoverati nell'ospedale Baba Raghav Das, vicino alla città di Gorakhpur, in India, sono morti tra lunedì e venerdì, per motivi non ancora chiariti. Trenta di loro sono morti solo tra giovedì e venerdì.

L'Uttar Pradesh è una delle regioni più povere dell'India e ogni anno centinaia di bambini muoiono a causa di diverse malattie, tra cui l'encefalite; molti dei bambini morti negli scorsi giorni avevano questa malattia.

Lo riferisce Ndtv. I decessi, ha indicato l'emittente. Ben 23 bimbi, di cui 14 nel reparto neonatale, sarebbero spirati per improvvisa mancanza di bombole d'ossigeno. "È questo - si è chiesto ironicamente - quello che per i nostri figli significano 70 anni di indipendenza che celebreremo il 15 agosto?".

Il governatore Adityanath ha annunciato di aver ordinato una accurata inchiesta, promettendo "pesanti pene per coloro che saranno trovati responsabili dell'accaduto".

Magistratura e polizia sono ora al lavoro e per il momento l'attenzione degli inquirenti si concentra sulla ditta fornitrice di bombole di ossigeno per cercare di capire le esatte ragioni che l'avrebbero spinta a sospendere le forniture. Ma a complicare la vicenda il magistrato distrettuale, Rajiv Rautela, ha sostenuto oggi che i bambini non sarebbero morti per mancanza di ossigeno ma "per cause naturali".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.