Incendio alla centrale Acqualatina di Aprilia

Share

Incendio alla centrale Acqualatina di Aprilia

Un grosso incendio sta interessando la zona di Carano, ad Aprilia. Lungo e complesso l'intervento dei vigili del fuoco.

Le fiamme hanno avvolto anche una serpentina composta da una tubazione in polietilene lunga oltre 100 metri; tubazione che serviva per il trattamento delle acque. L'incendio lambiva diverse serbatoi.

Si sono fatte sentire le conseguenze del vasto rogo.

L'impianto dearsenizzazione di Acqualatina è temporaneamente fuori uso come ha confermato la società: "Attualmente è garantito il flusso idrico ma il non trattamento di rimozione arsenico in quanto l'impianto di dearsenizzazione risulta parzialmente compromesso".

Le zone interessate sono: per Aprilia l'intero comune ad esclusione di Campoleone; per Nettuno l'intero comune con esclusione delle zone Cadolino e Santa barbara; per Latina Borgo Montello, Borgo Bainsizza, Borgo Santa Maria, Borgo Sabotino e zona Le Ferriere.

Il Comune di Aprilia ha fatto sapere in serata attraverso una nota che "attiverà tutte le eventuali procedure di sua competenza che si renderanno necessarie per la tutela della salute pubblica".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.