Dortmund-Dembelé, guerra senza esclusione di colpi: clamorosa presa di posizione del Borussia

Share

Dortmund-Dembelé, guerra senza esclusione di colpi: clamorosa presa di posizione del Borussia

Ci si attendeva un provvedimento forte e così è stato.

Questo il comunicato ufficiale con cui il Borussia Dortmund ha annunciato l'esclusione di Ousmane Dembélé, che giovedì non si è presentato agli allenamenti facendo perdere le tracce con l'obiettivo di forzare una cessione: "Il Borussia Dortmund ha deciso di prolungare la sospensione di Ousmane Dembélé dalla prima squadra fino a nuovo avviso". Una scelta condivisa dal ceo Hans-Joachim Watzke, dal direttore sportivo Michael Zorc e dal tecnico Peter Bosz: "La nostra attenzione ora è focalizzata sulla preparazione della squadra per la prima gara della stagione di Bundesliga questo fine settimana contro il Wolfsburg". Tutto è iniziato nella giornata di venerdì, quando il ragazzo ha chiesto, ma non ottenuto dal Borussia, il via libera per il suo trasferimento in Spagna. Il club giallonero aveva già preso provvedimenti nei confronti del proprio giocatore, sospendendolo e negandogli la possibilità di partecipare al match di Coppa di Germania vinto ieri per 4-0 contro il Rielasingen-Arlen. Se dovesse andare al Barcellona lo farebbe solo per la cifra che i gialloneri riterranno congrua. I blaugrana, infatti, hanno individuato in Dembele il possibile giocatore chiamato a sostituire Neymar nel tridente offensivo di Valverde.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.