Di Francesco: "Dobbiamo migliorare sotto l'aspetto tattico. Sulle critiche a De Sanctis…"

Share

Di Francesco:

Sono soddisfatto del lavoro dei ragazzi.In cosa dovete migliorare? .

Primo tempo - Allo stadio Sanchez Pizjuan, la squadra capitanata da Di Francesco viene inizialmente stordita dai padroni di casa, protagonisti Banega e Correa che seminano panico, nei primi minuti del match, dalle parti di Alisson. Le partite servono per far vedere le cose buone e quelle meno buone.

"È normale che i giocatori avessero la possibilità di puntare e ci siamo un po' allungati. Dove sono contento? C'è maggiore spigliatezza in fase offensiva, che è quello che chiedo, speriamo di esprimerla con maggiore continuità".

Eusebio Di Francesco parla anche del Siviglia: "Ho conosciuto Berizzo lo scorso anno e so che il suo modo di giocare è molto diverso da Sampaoli". Il Siviglia ha tradizione e qualità per essere una squadra importante. Ünder è entrato bene, anche se deve capire ancora certe situazioni di gioco, è frizzante, ha la gamba giusta, è normale che non è abituato a certi allenamenti. Ha aggiunto velocità e tecnica, soprattutto in avanti. "È una squadra competitiva sotto tutti i punti di vista".

Come commenta le scritte di De Sanctis? È indelebile perché a Roma non ne abbiamo vinti tanti. Migliorandola anche in mezzo al campo miglioreremo. Non esistono reparti, ma un blocco unico. Se non funziona uno tutti soffrono. "Mi interessa più parlare della Roma come collettivo".

Gli ex giocatori del Siviglia le hanno parlato di Puerta? È duttile e lo sta dimostrando, tornando al discorso difensivo credo che ci siano squadre come la Juventus che difendono sottopalla, una squadra che vuole diventare grande deve lavorare sulle due fasi. Lavorare con Monchi è una grandissima soddisfazione, da lui posso apprendere tanto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.