Vaccini, via libera dalla Camera: il decreto è legge

Share

Vaccini, via libera dalla Camera: il decreto è legge

E' prevista anche la possibilità di procedere alla vaccinazione monocomponente, i cosiddetti vaccini monodose, "nei limiti delle possibilità del Servizio sanitario nazionale" per chi risulti già immunizzato per alcuni vaccini. Promosso dai rappresentanti della Società italiana di igiene, dalla Società italiana di pediatria, dalla Federazione italiana medici pediatri e dalla Federazione medici di medicina generale, il Calendario per la vita tiene conto anche delle novità in campo farmaceutico e della migliore applicazione dei vaccini nel corso della vita.

Il decreto, che passa all'esame della Camera, introduce agevolazioni nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. I parlamentari dem Elisa Mariano, Ludovico Vico e Salvatore Capone, sono stati circondati e insultati.

Con questa legge, dopo 18 anni, torna l'obbligo di vaccinazione per poter iscrivere i propri figli a scuola. In ogni caso, al termine dell'approvazione definitiva la Lorenzin si è detta soddisfatta: "Abbiamo messo in sicurezza questa e le prossime generazioni". Se questo non accade, scatta la multa. Tuttavia gli stessi operatori scolastici dovranno comunque presentare un'autocertificazione che attesti la personale situazione vaccinale; gli inadempienti verranno segnalati all'Asl di competenza che li contatterà per incentivare l'azione vaccinale. Se però questa è la maturità che noi, come paese, esprimiamo l'obbligatorietà è una soluzione al problema.

I 10 vaccini obbligatori sono proposti in formulazioni multicomponente, cioè contenente più vaccini insieme. È una scelta necessaria. Lo prevede il decreto trasformato in legge dal Parlamento venerdì 28 luglio.

10 vaccini vanno bene come obbligo. Caduto il riferimento al rischio di perdere la patria potesta'. Pur non essendo obbligatorie, inoltre, ai nati dal 2012 al 2016 sono offerte gratuitamente le vaccinazioni anti-meningococcica C e anti-pneumococcica, mentre ai nati dal 2017 quelle anti-meningococcica B, anti-meningococcica C e anti-pneumococcica e anti-rotavirus. Sono i vaccini contenuti nell'esavalente (contro difterite, tetano, pertosse, haemophilus, polio ed epatite B) equelli contenuti nel vaccino quadrivalente (morbillo, rosolia, parotite e varicella) per i bambini. Ma fuori dal palazzo di Montecitorio infuria la protesta.

Esistono effetti collaterali e reazioni avverse di cui spesso non si parla perché si mettono in rilievo soprattutto i benefici dei vaccini. Sulle vaccinazioni obbligatorie questo è un dovere.

Il Governo ha inteso poi dedicare una specifica misura ai giovani meridionali, denominata "Resto al sud", per offrire a chi ha buone idee imprenditoriali - si legge in una nota di accompagnamento - gli strumenti per costruire il proprio futuro. Come per la farmaco -vigilanza, è un sistema che spesso raccoglie un segnale. Altre 4 vaccinazioni sono invece obbligatorie "sino a diversa successiva valutazione" dopo una verifica triennale e dunque fino al 2020. Nell'esempio precedente, il fatto che uno sia stato investito da una macchina non ha niente a che vedere con la vaccinazione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.