Pensioni, il riscatto gratuito della laurea per le neomatricole

Share

Pensioni, il riscatto gratuito della laurea per le neomatricole

Pensioni, riscatto della laurea gratis: è la nuova proposta avanzata dal sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta, illustrata dinanzi ai Giovani democratici in occasione dell'iniziativa 'Facciamolo sapere', assemblea della rappresentanza studentesca dei Gd. 'L'ipotesi è fiscalizzare il periodo contributivo legato allo studio universitario e post-laurea, ovviamente a certe condizioni, come ad esempio che gli studi siano conclusi nei tempi'.

La proposta del riscatto della laurea gratis per una pensione più dignitosa vede però, al momento, ancora l'incognita 'costo' per le casse dello Stato. Chi ha carriere discontinue, insomma, rischia di non riuscire ad avere una pensione dignitosa alla fine del suo percorso di lavoro. "Il secondo è che lo Stato verserà i contributi figurativi all'Inps solo per quei Millenials che avranno finito gli studi universitari nei tempi stabiliti". Quindi tutti gli studenti che non avranno terminato gli studi oppure avranno raggiunto la laurea fuori corso rimarranno esclusi con il rischio di arrivare alla pensione e ricevere un assegno del tutto insufficiente.

Pensione di "garanzia". Si tratterebbe di introdurre anche nel sistema contributivo, quello con il quale andranno in pensione i giovani, una integrazione della pensione minima.

Il documento presentato ieri nella Commissione Lavoro alla Camera reca il titolo "disparità nei trattamenti pensionistici tra uomini e donne" e riporta un'indagine da cui traspare un dislivello tra i sessi dovuto alla maternità.

Laureeinpiazza4

Bonus contributivo per le mamme. Al vaglio anche la proposta targata Tito Boeri di un versamento, sempre a carico dello Stato, di una contribuzione figurativa all'inizio della carriera lavorativa per chi viene assunto con un contratto a tempo determinato e ha dei periodi di discontinuità dal lavoro. Più probabile che le proposte vengano considerate alternative. Tra le misure al vaglio la possibilità di prevedere il riscatto degli anni di laurea completamente gratuito.

Maartedì 11 luglio riprenderà il confronto tra governo e sindacati.

Ma in campo c'è un altra questione importante, e cioè lo scatto automatico che porterà l'età pensionabile dal 2019 a 67 anni. Ma anche in questo caso bisognerà trovare la giusta copertura finanziaria.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.