Nainggolan Inter, incontro con Sabatini

Share

Nainggolan Inter, incontro con Sabatini

Ai microfoni di Sky il ds dell'Inter, Piero Ausilio, ha rilasciato tra le altre anche queste dichiarazioni: "Le voci su Nainggolan?".

Per quanto riguarda le entrate, due sono per ora gli obiettivi concreti dei nerazzurri: uno è Dalbert, di cui si parla ormai da più di un mese. Si passa poi al capitolo Nainggolan, che pare un obiettivo più difficile da raggiungere: "Radja è sempre nella mia testa, può essere un obiettivo, ma è un'operazione impossibile o quasi". Nel caso in cui il giocatore non dovesse rinnovare e si intuisse la sua volontà di cambiare aria, ecco che l'Inter, ovviamente, non starebbe a guardare. Ho visto il disagio tra lui e la Roma e ho detto l'Inter si mette a disposizione, ma è un loro giocatore. Di Maria è un grandissimo giocatore, ma potrebbe non essere l'uomo giusto per noi, perchè noi dobbiamo comprare dei goal per non far pesare tutto su Icardi. "Bisogna rispettare i parametri economici, il problema dei salari dovrebbe riguardare tutte le società". Ogni posizione ha un nome, abbiamo una scelta per ogni ruolo. "Partirebbe solamente con la giusta offerta, con contropartite non solo economiche per noi". Sabatini e Ausilio preparano i botti per accontentare Spalletti. Un pensiero sulla proprietà cinese, molto attenta a programmare e investire: "I cinesi sono persone molto serie e riservate - ha ammesso - L'idea è costruire una Inter competitiva e che duri nel tempo. Non nego che mi piacerebbe portarlo qui".

Il dirigente nerazzurro non ha dubbi, vuole rinforzare anche la formazione titolare di Spalletti: "Le promesse sono state fatte, vogliamo integrare la rosa attuale, compreso l'undici titolare. Non abbiamo bisogno di vendere, ma potremmo decidere di farlo per vari motivi, anche tecnici e tattici".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.