Il pericolo del sesso orale, la gonorrea sempre più resistenti agli antibiotici

Share

Il pericolo del sesso orale, la gonorrea sempre più resistenti agli antibiotici

I dati sono stati raccolti a seguito di un'analisi condotta su 77 paesi del mondo: la gonorrea starebbe sviluppando una considerevole resistenza agli antibiotici e secondo gli esperti la situazione non è delle più semplici, in quanti i nuovi farmaci che potrebbero combattere questa malattia venerea sono ancora lontani dall'essere sviluppati. La dottoressa Teodora Wi dell'agenzia Onu sulla Salute ha spiegato alla Bbc che gli antibiotici possono portare i batteri che si trovano nella parte posteriore della gola, inclusi quelli simili alla gonorrea, a sviluppare la resistenza ai farmaci. "Negli Stati Uniti, la resistenza (all'antibiotico) si è verificata nei casi di uomini che hanno avuto rapporti sessuali con altri uomini a causa di infezione faringea". "Ogni volta che usiamo una nuova classe di antibiotici per trattare l'infezione, i batteri evolvono per resistere a questi medicinali". Ceccarelli ha scoperto che gli antibiotici con un dipolo permanente (rappresentato nell'immagine in basso con una carica positiva ad un'estremità e una negativa all'altra, in rosso e blu nella figura) sono favoriti nel passaggio attraverso i canali in quanto (i) possono essere catturati al loro interno allineandosi al campo elettrico del canale (sx); (ii) possono ruotare rivolgendo il gruppo carico positivamente (blu in figura) verso il centro del canale, rispettandone cosi la selettività (dx).

In almeno tre casi, i pazienti affetti da gonorrea hanno sviluppato un'infezione completamente impossibile da curare. Nelle donne si verificano perdite vaginali, infiammazioni e in alcuni casi anche nausea e febbre. Gli scienziati ritengono che gli antibiotici presto diventeranno inutilizzabili contro il batterio della gonorrea. In particolare, la gonorrea (causata dal batterio Neisseria gonorrhoeae) può risultare resistente a più antibiotici e non rispondere a nessuno dei trattamenti a disposizione. Per contatto diretto con chi è già infetto o tramite le sue secrezioni.

La gonorrea può colpire le mucose genitali, dell'ano e della faringe. A preoccupare, tuttavia, sono le possibili complicazioni nelle donne, come l'infertilità e l'aumento del rischio di contrarre l'Hiv.

Secondo l'OMS ogni anno sono 78 milioni le persone che si ammalano di gonorrea, un numero cresciuto negli ultimi anni a causa di diversi fattori, dall'uso meno frequente di preservativi alla maggiore facilità con cui si viaggia e al numero inferiore di diagnosi precoci registrate. Molte donne, ad esempio, sono rimaste sterili; insomma, hanno dovuto rinunciare alla maternità a causa della gonorrea. Questo è indubbio. Tutto ciò è un problema perché, negli ultimi anni, è aumentato il numero delle persone infettate.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.