Fuga al Tour. Finalmente è per Boasson Hagen

Share

Fuga al Tour. Finalmente è per Boasson Hagen

Che domani è guerra di nuovo, c'è la cronometro e il risultato appare prevedibile ma affatto scontato.

Edvald Boasson Hagen ha vinto la 19/a tappa del Tour de France da Embrun a Salon-de-Provence di 222.5 km. Affrontare la salita più dura della corsa in giallo con una bronchite non è la condizione ideale per attaccare un mostro come Froome, e neanche per lottare con i migliori.

Il norvegese della Dimension Data ha allungato nel finale staccando i compagni di fuga e ha preceduto sul traguardo odierno il tedesco Nikias Arndt (Sunweb), secondo, il belga Jens Keukeleire (Orica), terzo.

Il gruppo questa volta ha lasciato fare, anche perché nel frattempo Matthews conquistava matematicamente la maglia verde della classifica a punti.

La fuga era partita presto con una ventina di uomini, tra cui Boasson Hagen, Bennati, Bakelants, Mollema, Swift, Molard, Albasini, Keukeleire, Brambilla, Kiserlovski, De Gendt, Gallopin, Arndt, Calmejane, Chavanel, Sicard, Gesbert, Hardy e Périchon.

"Ordine d'arrivo. 1. Boasson Hagen in 5h 06' 09". 2.

La corsa si fa davanti, quindi, con il nostro Bennati in fuga e a giocarsi l'arrivo nel gruppo che si va ad assottigliare e si gioca, in una tattica da scacchi, l'arrivo. Chavanel; 7. Gesbert; 8. Jan Bakelants (Bel/AG2R La Mondiale) s.t.; 9. "Il ciclista in mantiene 23" di vantaggio sul francese Romain Bardet della AG2R e 29" sul colombiano Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac. "Landa 1'36"; 5. Aru 1'55"; 6.

Domani penultima tappa con la crono individuale di 22,5 km, che deciderà la classifica generale, con partenza ed arrivo nello stadio del Velodrome di Marsiglia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.