Droga dal mare a Francavilla, Silvi, Montesilvano, Pineto, bagnanti increduli

Share

Droga dal mare a Francavilla, Silvi, Montesilvano, Pineto, bagnanti increduli

Ad avvistarli, dapprima alcuni carabinieri in borghese che hanno subito avvisato i colleghi, mentre il secondo pacco è stato trovato a riva da alcuni bagnanti. Il peso totale della sostanza stupefacente è di circa 70 chilogrammi. Indagano i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Antonio Solimini. Del caso si occupano i carabinieri, agli ordini del luogotenente Giovanni Rolando.

Anche Silvi Marina diversi bagnanti hanno segnalato l'arrivo sulla spiaggia di un pacco che potrebbe contenere circa 50 chili di droga.

Tra le ipotesi più accreditate vi sarebbe quella che si riferisce ad un consolidato metodo di consegna dello stupefacente via mare: i trafficanti, invece che sbarcare i grossi quantitativi e correre il rischio di essere intercettati, zavorrano ed ancorano gli involucri molto grossi lasciandoli sul fondo segnalati da boe. Altra possibilità è che un'imbarcazione, magari proveniente dall'Est Europa, abbia perso il carico, sempre per il mare agitato. Tutto è stato recuperato dai Carabinieri.

Centinaia di chili di marijuana sbarcano sulle coste abruzzesi.

A fine giugno a Porto Recanati sono stati rinvenute 28 balle contenenti circa sette quintali di marijuana, sono stati ritrovati anche un gommone per navigazione d'altura, con dentro 18 taniche di benzina da 25 litri ciascuna e dieci da 20 litri. La droga sequestrata è poi stata distrutta in un impianto del Teramano. Gli inquirenti, sono al lavoro per cercare di capire la provenienza della droga, non escludono altri rinvenimenti proprio lungo le coste.

Gli episodi sembrano essere collegati tra loro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.