Dieselgate, ingegnere italiano dell'Audi sotto accusa negli Usa

Share

Dieselgate, ingegnere italiano dell'Audi sotto accusa negli Usa

Al centro dello scandalo Dieselgate finisce un ingegnere italiano. Secondo le autorità degli Stati Uniti avrebbe ordinato di programmare i motori diesel in modo da ingannare i test sulle emissioni CO2 sul banco di prova.

Pamio è l'ottavo dipendente del gruppo Volkswagen accusato nell'ambito dello scandalo emissioni. L'ingegnere era stato capo del reparto termodinamica del dipartimento per lo sviluppo dei diesel dell'Audi a Neckarsulm. Un altro impiegato è in attesa di sentenza in questo mese, un altro ancora è sotto custodia negli Stati Uniti, mentre i restanti cinque sono cittadini tedeschi. Nel settembre 2015 Volkswagen ha ammesso di aver utilizzato un software segreto nei motori con cilindrata da 2.0 e 3.0 litri dei tre marchi, Vw, Audi e Porsche, per eludere i test sulle emissioni di gas di scarico. I metodi di manomissione, secondo le ricostruzioni, sono andati avanti per diversi anni prima di essere scoperti da test più approfonditi eseguiti dall'Università della Virginia. Pamio sarà difeso dall'avvocato Terry Brennan, che non ha voluto commentare la vicenda.

Nel provvedimento si parla di una serie di casi in un periodo di almeno sette anni in cui alcuni ingegneri di Audi hanno avvertito che i sistemi di controllo anti-inquinamento utlizzati dal marchio tedesco violavano le norme Usa sull'ambiente. Secondo l'accusa, dopo aver capito che sarebbe stato impossibile raggiungere gli standard di emissione con i limiti di design imposti dall'azienda, l'ingegnere avrebbe guidato un team dedicato all'implementazione di software per soddisfare i vincoli imposti dalle leggi Usa. In un'altra mail, che risale al 2013, un top manager chiedeva di valutare un confronto con le autorità americane sul sistema di condizionamento dei test, ma lo stesso Pamio avrebbe risposto che la rivelare il software truccato sarebbe stato "troppo rischioso" per Audi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.