Champions League in tv, pronte grosse novità già da questa stagione?

Share

Champions League in tv, pronte grosse novità già da questa stagione?

Le parole dell'ad di Mediaset, a tal proposito, non sono passate inosservate: "Ad oggi non ci sono trattative avanzate e il tempo corre veloce, ma non escludo tale possibilità". Qualcosa deve essere fatto in questo mese mese e mezzo.

Berlusconi ha in particolare evidenziato la crescente attenzione dei gruppi di telecomunicazioni per i contenuti in esclusiva dello sport e del calcio, pur non escludendo un interesse da parte di Sky ("avere la Champions con un anno di anticipo può piacere anche a Sky") che si è aggiudicata il diritto a trasmettere la competizione calcistica a partire dalla stagione 2018-19.

Marco Giordani, cfo di Mediaset, ha spiegato che il possibile accordo con Sky passa da un'offerta alta, convincente: "Potremmo trovare un punto d'incontro qualora Sky fosse disponibile a darci quello che compensa i mancati ricavi". L'amministratore delegato di Radio Mediaset, Paolo Salvaderi, ha indicato che nei primi 4 mesi del 2017 la raccolta pubblicitaria è cresciuta del 4%. Comunque Premium continua a lavorare, anche sulla Serie A saremo in gioco. "La prossima volta giocheremo la nostra partita". Noi pensiamo che il mercato pay sia destinato a non crescere o a crescere pochissimo.

Quando nel febbraio 2014 Mediaset Premium acquisì per la cifra record di 750 milioni i diritti tv per la Champions in Italia contava di imporsi come leader delle tv a pagamento nella Penisola ma, pur nell'estrema parsimonia di dati della tv del Biscione, è chiaro che non è andata così: per Premium perdita di 84 milioni nel 2015 (l'anno pre-Champions utili di 4 milioni).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.