Berlusconi: no governo con Renzi: nè ora, nè dopo voto

Share

Berlusconi: no governo con Renzi: nè ora, nè dopo voto

Matteo Renzi durante la trasmissione 'In 1/2 Ora' condotta da Lucia Annunziata, sullo schermo Berlusconi.

Non c'è nessuna probabilità di un governo Berlusconi-Renzi. Così il leader di Forza Italia, Berlusconi, al Mattino. Non ritengo possibile e neppure desiderabile una collaborazione con lui e con il Partito Democratico. "Né ora né tantomeno dopo le elezioni".

In poche settimane, come spesso accade in politica, lo scenario è completamente mutato, complice l'agguato grillino in Parlamento sulla legge elettorale che ha fatto tramontare l'ipotesi di voto autunnale, ma soprattutto il sorprendente exploit della coalizione di centrodestra alle Amministrative, col clamoroso risultato di Genova che sembra avere fatto definitivamente pendere la bilancia dalla parte di chi, come il governatore della Liguria Toti, non aveva mai smesso di perorare la causa dell'alleanza con Matteo Salvini.

Silvio Berlusconi ha quindi ribadito che il suo obbiettivo è quello di portare il Centrodestra alla vittoria delle elezioni politiche e, quindi, al Governo. Con Salvini che non può dire altro che e' una "buona notizia". Si è presentato solo Stefano Parisi, il fondatore di Energie per l'Italia. Nonostante le divergenze con Salvini, l'ex candidato sindaco di Milano ha fatto un salto a Piacenza per sentire le proposte della Lega. Non sulla leadership ma sulla soluzione dei problemi: "l'argine al M5S non è più il centrosinistra, che è a pezzi, ma un centrodestra di governo e di qualità".

Ed infatti, al netto del ripudio dell'alleanza con Renzi, è lo stesso Berlusconi a richiamare l'importanza di un asse con la Lega, peraltro leggermente avanti a Forza Italia nei sondaggi: "L'alleanza con la Lega non è mai venuta meno". Quel che continua a mancare è una strategia condivisa, un confronto faccia a faccia che permetta di affrontare anche le questioni che ancora dividono.

La prima distanza, però, con Salvini è proprio sulla legge elettorale. E il candidato premier: "Chi governerà il Paese - ha detto il segretario della Lega - dovrà essere l'allenatore di un'ottima squadra".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.