Atac e Cotral, indagati 17 ex consiglieri d'amministrazione

Share

Atac e Cotral, indagati 17 ex consiglieri d'amministrazione

Il pm della Procura di Roma ha concluso gli accertamenti e notificato il relativo avviso agli indagati i quali rischiano ora di finire sotto processo.

Ben 17 ex dirigenti e manager delle aziende del trasporto pubblico della Capitale sono indagati per abuso d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta per gli appalti delle mense e dei servizi di bar del dopo lavoro di Atac e Cotral. Un monopolio da 30 milioni di euro tra il 2011 e il 2015, gestito dalle stesse società fin dagli anni Settanta. Il tutto, per l'accusa, è avvenuto attraverso l'aggiro della normativa in materia di appalti pubblici, nonostante il divieto per le pubbliche amministrazioni di acquisire a titolo oneroso servizi di qualsiasi tipo da enti di diritto privato se non in base a procedure a evidenza pubblica e il divieto di erogare contributi a carico delle finanze pubbliche ad associazioni che forniscono servizi a favore dell'amministrazione. Dalle indagini sono emersi anche illeciti fiscali - segnalati dalla Procura all'Ufficio delle Entrate - in relazione all'imposta sul valore aggiunto (superiore al milione di euro) dovuta dalle aziende. La Finanza ha verificato che se la gestione delle mense fosse stata sottoposta a una gara pubblica, Atac e Cotral avrebbero risparmiato quasi la metà del giro d'affari, ossia rispettivamente 8 milioni e mezzo e 5 milioni e mezzo di euro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.