Venezuela, arrestato un paramedico italiano: assisteva manifestanti feriti a un corteo antigovernativo

Share

Venezuela, arrestato un paramedico italiano: assisteva manifestanti feriti a un corteo antigovernativo

Nella rete della repressione in Venezuela finisce anche un italiano.

Si trova in carcere in Venezuela un paramedico originario di Molfetta, in provincia di Bari. Stando a quanto riferito dalla Farnesina, il consolato di Caracas è in costante contatto con le autorità locali e sta cercando di organizzare una visita. Si tratta di Angel Faria Fiorentini, 25enne, arrestato lunedì scorso durante un corteo davanti al Ministero dell'Edilizia contro il presidente Maduro a Chacao, distretto di Caracas. La notizia è stata confermata dalla Farnesina che segue con molta attenzione il caso attraverso l'ambasciata e ha inviato un funzionario a visitarlo. "Ma è innocente, non ha fatto nulla", ha dichiarato al quotidiano La Repubblica l'avvocato del giovane, Andrés Perillo. Pare che Angel, essendo un paramedico, fosse lì per aiutare i feriti, persino gli agenti di polizia. Il risultato del blitz è di 24 persone arrestate, tra cui il giovane molfettese, poi esibite in tv di spalle come si può vedere dalla foto qui sotto, in cui è cerchiato di rosso proprio Angel, inviataci da un suo amico residente a Molfetta.

Il Presidente del Consiglio Gentiloni lancia un appello al presidente Maduro insieme al premier spagnolo Rajoy: "Italia e Spagna si appellano con forza al Governo venezuelano affinché riconsideri la sua decisione di indire un'Assemblea costituente".

Il fermo era stato denunciato sulla propria pagina Facebook dall'organizzazione Verenescate, che si occupa "di assistenza medica e umanitaria ed è composta da medici, paramedici e soccorritori".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.