USA, giornalisti CNN si dimettono dopo cancellazione articolo su Russiagate

Share

USA, giornalisti CNN si dimettono dopo cancellazione articolo su Russiagate

La CNN ha rivisto la storia perché l'ha considerata debole, l'ha cancellata, e i tre giornalisti che se n'erano occupati si sono licenziati.

Roma, 27 giu. (askanews) - Donald Trump esulta e ritwitta il logo della Cnn modificato in Fnn (fake news network) dopo che tre giornalisti, tra cui il capo della nuova redazione inchieste, si sono dimessi dall'autorevole rete tv all news per un articolo sui legami tra gli alleati di Trump e la Russia, che è stato ritirato. I giornalisti sono Thomas Frank, che ha scritto il pezzo, Eric Lichtblau, caporedattore già vincitore del premio Pulitzer, e Lex Haris, che era il responsabile della redazione.

Il presidente Trump, ha commentato con un semplice tweet "Wow!", esprimendo con un'unica espressione tutta la soddisfazione per la retromarcia della Cnn.

Il pezzo incriminato citava una fonte anonima secondo cui la commissione Intelligence del Senato stava indagando sui rapporti di Scaramucci con un fondo di investimento russo legato a una banca controllata dal Cremlino. Dopo l'esito dell'indagine interna, l'articolo è stato rimosso dal sito di CNN e sostituito con una nota del direttore. Cosa che è poi accaduta, ma solo venerdì scorso, con tanto di scuse da parte del network televisivo. E così il presidente ha lanciato fango anche contro altre testate non sempre compiacenti, parlando anche di modifiche al management della CNN senza apparenti prove. Fino ai primi di febbraio, Scaramucci, che ha accompagnato la candidatura di Trump come consigliere (tra i tanti amici di Wall Street), era in odore di un incarico di prestigio.

"Questo articolo non soddisfaceva i criteri editoriali della Cnn ed è stato ritirato".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.