Trapani, Fazio decade: ballottaggio con un candidato e rischio commissario

Share

Trapani, Fazio decade: ballottaggio con un candidato e rischio commissario

Palermo, 17 giu. (AdnKronos) - Adesso è ufficiale: il candidato a sindaco di Trapani, Girolamo Fazio, come anticipato dall'Adnkronos, decade dal ballottaggio del prossimo 25 giugno. Al tempo stesso non si è ritirato formalmente dalle elezioni, impedendo così al terzo candidato più votato al primo turno, il senatore di Forza Italia Antonio D'Alì, di accedere al ballottaggio del 25 giugno. Una presa di posizione figlia di una critica bipartisan nei confronti di Fazio e di Savona: il primo reo, secondo i forzisti, di giocare una partita "tutta personale, fatta di alchimie procedurali e pensando di ingraziarsi la benevolenza dei magistrati con un falso disimpegno e false dimissioni", e il secondo colpevole di "tacere, abbagliato - si legge nella nota - da improvvisa e inattesa prospettiva di successo".

Le elezioni comunali a Trapani erano già molto strane prima delle vicende dell'ultima settimana: Fazio e D'Alì, due tra i tre principali candidati infatti erano interessati da inchieste giudiziarie, che erano risultate per Fazio agli arresti domiciliari, e per D'Alì all'obbligo di soggiorno. Secondo l'accusa, Fazio avrebbe favorito l'armatore Ettore Morace, amministratore della delegato dell'azienda di trasporti Liberty Lines, che è la più grande compagnia di aliscafi d'Europa, in cambio di tangenti. Fazio, come si apprende, sarebbe andato in vacanza a Marettimo.

Quella di Girolamo Fazio rimane comunque una mossa a sorpresa, dopo che nei giorni scorsi aveva sospeso la campagna elettorale per poi assicurare la propria partecipazione al ballottaggio, nonostante l'appello a non votarlo nelle prossime consultazioni.

Queste le dichiarazioni di Pietro Savona: "Questo è un ulteriore atto di vendetta, che scaturisce dalla faida interna al centro destra, i cui effetti sono solo a danno della città e dei cittadini trapanesi di cui non si tiene conto". Se l'obiettivo di Savona, che ha presentato regolarmente gli ultimi due assessori mancanti, non dovesse essere raggiunto arriverebbe un commissario straordinario nominato dall'assessorato regionale agli Enti locali.

Sull'argomento interviene il deputato regionale Udc, Mimmo Turano, che ha sostenuto la candidatura di Fazio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.