Stalking, altra vittima: uccisa una dottoressa a Teramo

Share

Stalking, altra vittima: uccisa una dottoressa a Teramo

Brutalmente uccisa nel parcheggio dell'ospedale della Val Vibrata di Sant'Omero di Teramo, la donna aveva appena terminato il suo turno. Ma era chiaro che non c'era più nulla da fare. Abitava a Roseto. Sul posto si sta recando anche il direttore generale Roberto Fagnano. Il delitto sarebbe avvenuto intorno alle 16:00 di oggi e dalle prime indiscrezioni non si esclude che dietro la fine tragica della dottoressa Ester Pasqualoni possa esserci un caso di stalking. Lo riferisce all'ANSA Caterina Longo, amica di Ester Pasqualoni, il medico ucciso a Sant'Omero (Teramo). Abbiamo coperto il cadavere. La donna, che lascia due figli minorenni, da quanto si è appreso avrebbe denunciato di recente uno stalker che la stava perseguitando. Una cosa assurda. Poi c'è stata solo disperazione e pianto. I colleghi hanno ricordato com fosse "una persona stupenda che ha aiutato tutti i pazienti, anche di notte". L'assalitore, per il momento, ha fatto perdere le proprie tracce. Il suo corpo senza vita, con la gola tagliata e ferite al petto, è stato trovato riverso tra due auto (vedi foto qui sotto).

E' sempre il Centro a riferire che alcuni testimoni avrebbero visto una Peugeot 205 aggirarsi nel parcheggio poco prima dell'omicidio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.