Sky e Mediaset pirata,oscurati 9 portali

Share

Sky e Mediaset pirata,oscurati 9 portali

Erano 89 i server che alimentavano nove siti pirata che fornivano illegalmente i contenuti di Sky e Mediaset. Avviata lo scorso marzo dal Nucleo di Polizia Tributaria della GdF di Cagliari, mirava a scardinare una rete di siti pirata per Mediaset Premium e Sky e aveva già condotto all'oscuramento di 15 siti lo scorso marzo. Venivano offerti contenuti pirata sia in modalità "streaming live", cioè in diretta, che in modalità "streaming on demand", fruibili, quindi, a richiesta degli internauti.

Le indagini erano iniziate nel settembre 2016 e coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Cagliari, il dott. Giangiacomo Pilia. Dopo oltre 6 mesi di indagini a stretto contatto con Sky e Mediaset sono state rintracciate tutte le proposte di streaming che avevano dei tratti in comune e che hanno portato al restringimento dei server coinvolti e gestiti dalle stesse persone. Queste ultime hanno reso possibile l'identificazione dei siti Internet responsabili grazie al supporto della digital content protection e della firma presente nei propri video. Indagate ci sono due persone, che gestivano le attività: un residente nella provincia di Varese, che secondo gli investigatori sarebbe l'amministratore commerciale della piattaforma, ed un uomo di Macerata, indagato per concorso con l'amministratore commerciale in quanto gestiva tecnicamente i flussi di dati per la fruizione dei contenuti illegali. Tale processo di ricerca, qualificazione e selezione e' stato perseguito circoscrivendo i cluster di informazioni di reale interesse ed inerenza rispetto al contesto oggetto delle indagini (nickname ed indirizzi ip maggiormente ricorrenti).

Le perquisizioni hanno portato al sequestro di computer, decoder, tessere Sky, Tvbox, PostePay utilizzate per ottenere i pagamenti dagli utenti, smartphone, router, tv encoder ed una tv kplus. A carico di entrambi gli indagati sono state cosi' riscontrate reiterate violazioni all'art.171 ter, comma 2, lettera a bis, della legge 633/41 (legge sulla protezione del diritto d'autore), nonché violazioni agli articoli 640 ter (frode informatica) e 473 del codice penale (contraffazione).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.