Shuhei Yoshida: non vengono comunicate date per evitare i rinvii

Share

Shuhei Yoshida: non vengono comunicate date per evitare i rinvii

I rinvii sono ormai una cosa molto molto comune all'interno dell'industria videoludica. Basti pensare a Final Fantasy XV, The Witcher 3 o, più recentemente, L'Ombra della Guerra e Red Dead Redemption 2. Capita, insomma, che gli sviluppatori sbaglino la stima del tempo di cui necessitano per terminare la loro opera in tutti i minimi dettagli. Un Pre-E3 particolarmente ricco ed una conferenza di soltanto un'ora, nella quale sono stati mostrati molti trailer, alcuni gameplay e quasi nessuna data di uscita, tranne le solite finestre di lancio.

Interpellato sulla vicenda dal canale Youtube Jagat Review, Shuhei Yoshida, presidente di Sony, ha spiegato che la società ha intenzione di mostrare i nuovi progetti in sviluppo sia durante il Tokyo Game Show di settembre che durante il PlayStation Experience di dicembre, e che quindi questo ha comportato il mancato annuncio degli stessi durante l'evento avvenuto lo scorso 13 giugno all'E3 2017. Visto che i giochi per PS4 sono così grandi e i nostri team, anche i più esperti che fanno giochi da più di dieci anni, ancora sbagliano calcoli sul lavoro da fare alla fine dello sviluppo, come ad esempio le rifiniture o il debugging, abbiamo deciso di non annunciare date finchè non siamo davvero molto vicini all'uscita dei giochi.

Cosa ne pensate di questa decisione? "Ecco perché non annunciamo date precise".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.