Scherma, Italia in finale sciabola

Share

Scherma, Italia in finale sciabola

L'azzurro conquista la vetta del podio dopo aver sconfitto in finale per 15-12 il russo, campione europeo uscente e bronzo olimpico, Timur Safin, in un remake della semifinale brasiliana. "E' una squadra che parte da lontano, ha avuto diverse vicissitudini ma oggi festeggia". "Ho dato tutto e la soddisfazione è doppia anche per questo, perché sono stato capace di sopperire con la forza di volontà alle difficoltà fisiche". "Inutile nascondere il rammarico - commenta Avola - Il bronzo è un buon risultato ma volevo e potevo salire qualche altro gradino del podio".

Adesso l'obiettivo per tutta la scherma italiana sono i Mondiali di Lipsia.

Nella seconda gara di giornata, quella di spada maschile, l'Italia esce sconfitta ai quarti di finale. "Voglio andare a rivedere questo assalto per capire cosa ho sbagliato - dice a caldo la sciabolatrice salernitana - La mia avversaria è stata brava a sorprendermi. Era importante vincere, ma la strada è ancora lunga!". Costretto alla resa in semifinale, per mano dell'ungherese bi-olimpionico Aron Szilagyi, con una stoccata che ha fissato il risultato sul 15-10, il ventitreenne napoletano ha maturato il proprio successo dopo un percorso ricco di vittorie convincenti: 15-10 contro l'ucraino Andriy, 15-13 contro il romeno Alin Badea per 15-13 e poi, per 15-4, contro il georgiano Beka Bazadze. Con un punteggio di 45-31 infatti le azzurre Arianna Errigo, Alice Volpi, Martina Batini e Camilla Mancini hanno portato a casa la medaglia più preziosa, proseguendo il filotto eccezionale della nostra Nazionale che per 8 volte negli ultimi 9 anni ha portato a casa l'oro in questa specialità e competizione. Per quanto riguarda la spada maschile, in pedana per l'Italia ecco Paolo Pizzo, Enrico Garozzo, Marco Fichera e Andrea Santarelli. Le fasi finali sono in programma a partire dalle 18.00 (le 16.00 in Italia) e saranno trasmesse in diretta su RaiSport a partire dalle 17.15.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.