Salerno, domiciliari con braccialetto a Domenico Diele per omicidio stradale aggravato

Share

Salerno, domiciliari con braccialetto a Domenico Diele per omicidio stradale aggravato

Stamattina nel carcere di Fuorni, alle porte di Salerno, dove l'attore era rinchiuso, si è svolta l'udienza di convalida dell'arresto nel corso della quale il gip ha deciso di scarcerarlo per metterlo agli #Arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.

Salerno. Il gip di Salerno, Fabio Zunica, ha convalidato l'arresto dell'attore Domenico Diele per l'omicidio di Ilaria Dilillo, la 48enne tamponata violentemente e uccisa sulla A2 all'altezza dello svincolo di Pontecagnano Sud-Montecorvino Pugliano sabato scorso.

Il reato contestato a Diele è di omicidio stradale aggravato. Il legale ha poi confermato di avere un incontro domani mattina con il pm Elena Cosentino, titolare dell'indagine, per "valutare - ha detto - di sollecitare, ed è questo il nostro potere come persone offese nella fase delle indagini, le attività investigative necessarie sui tabulati telefonici, sulla consulenza tecnica per quel che riguarda la ricostruzione della dinamica dell'incidente, nonché una verifica della necessità di una consulenza tossicologica per capire anche la quantità e le modalità di assunzione delle sostanze stupefacenti per capire quando si è drogato rispetto al momento in cui si è verificato l'incidente". Nonostante i grandi investimenti dello Stato nei braccialetti ai tempi del ministro Cancellieri, prima all'interno, poi alla giustizia, questi strumenti sembra che non siano ancora sufficienti per soddisfare tutte le esigenze. Pagherei anche di tasca mia qualcosa alla famiglia, se fosse possibile. "Non me ne sono nemmeno reso conto subito di quello che era successo". È giusto che paghi per quello che ho fatto, ma non che mi si dipinga come un criminale. "Solo quando sono sceso dall'auto ho visto e ho capito". "Ho fatto una c.!" Vorrei incontrarlo, inginocchiarmi davanti a lui e ammettere le mie colpe. L'uomo era stato trovato, dopo gli accertamenti del caso, positivo a Cocaina e Hashish, guidava senza patente, ritirata proprio per i suoi problemi con la droga e guidava un auto senza assicurazione. Un piccolo paese alpino nasconde un mistero: quello di una strana sparizione che si verifica mentre nel cielo si addensano nuvole nere.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.