Per i Green Day i trentamila di Monza

Share

Per i Green Day i trentamila di Monza

Due band che hanno scritto la storia del punk californiano, due gruppi che si sono elevati ad icona di un genere musicale.

Prima del concerto dell'artista canadese sul palco si esibirà anche Martin Garrix, il DJ e produttore olandese che a vent'anni ha raggiunto 650.000.000 di visualizzazioni su You Tube.

E i Green Day, che hanno iniziato precisi alle 21 quando calavano le luci della sera, hanno dispensato quello che la platea chiedeva: puro rock, adrenalinico grazie alle tinte soft punk degli inizi (con i pezzi che li hanno resi famosi, "Basket case" e "Whenyou come around") e più corposo negli ultimi anni, nei quali oltre alla maturità artistica è arrivato anche l'impegno sociale.

"Abbasso Donald Trump e viva l'Italia". Un'altra si infuria: 'È di una tristezza unica vedere come state rendendo un giorno che dovrebbe essere bello un vero inferno' scrive, specificando poi che la nuova trovata delle magliette per saltare la fila è una presa in giro per chi ha pagato i biglietti Golden Circle, utili ad assistere al concerto in un'area riservata. "L'uso massiccio di facebook e degli altri social ci rende depressi, incapaci di comunicare sentimenti, e forse qualcuno che comanda ci vuole così, quindi liberiamoci, non diamogliela vinta!".

Stasera sul palco ci saranno i Green Day, i Rancid, Tre Allegri Ragazzi Morti e Shandon. Tra le note negative registrate, già dopo la prima giornata, i lunghi percorsi a piedi per arrivare a destinazione (e il costo dei parcheggi), i "token" per pagare cibo e bevande e soprattutto l'obbligo di acquistarli per un controvalore di 15 euro (con i venditori in giro per l'area che invece accettavano moneta), punti food non adeguati per far fronte alla richiesta (lunghissime code durante l'esibizione di James Blake). Tanti, coscienziosi, si sono fermati al gazebo del progetto All inclusive - Inside di riduzione del rischio e del danno diAeris cooperativa sociale, per soffiare dentro una cannuccia e capire se il proprio tasso alcolico permettesse di mettersi alla guida oppure aspettare un po' di tempo o passare le chiavi a qualcun altro. Per quanto riguarda il numero di streaming in Italia, Justin Bieber è l'artista più amato dagli utenti Spotify italiani! È specificato che non sono previste agevolazioni per l'accesso a chi usufruirà dell'area.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.