Ocse rivede al ribasso previsione crescita Italia su 2018: +0,8%

Share

Ocse rivede al ribasso previsione crescita Italia su 2018: +0,8%

Di certo c'è che nelle stime di crescita dell'Economic Outlook appena rilasciate dall'Ocse si conferma un Pil in crescita dell'1% quest'anno, ma si taglia da +1% a +0,8% la previsione per l'anno venturo. La crescita dell'occupazione è vista in rallentamento da +1,3% nel 2016 a +0,7% quest'anno e a +0,5% il prossimo. La stima per l'Italia è stata invece modificata al ribasso dal +1% previsto lo scorso marzo.

Insieme alla prosecuzione della lotta all'evasione fiscale, queste misure "farebbero aumentare il gettito e renderebbero le tasse più eque". Tra l'altro, il rapporto invita l'Italia ad aumentare "innovazione e competitività" e fare "ulteriori progressi" di riforma per accelerare la crescita e ridurre il debito, che è dato al 131,8% del pil nel 2017 e al 130,6 nel 2018, circa due punti inferiore al picco 2016 (132,5%). Ance il capo economista dell'organizzazione, Catherine Mann, è intervenuta sull'argomento ripresa economica, ricordando come "nonostante la crescita dell'impiego si sia ripresa relativamente bene negli ultimi anni", maggiore sia la precarietà della qualità del lavoro. E' la conclusione cui e' giunto il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria, nel presentare l'Outlook economico semestrale dell'Organizzazione. Nel 2016 l'economia mondiale ha registrato un incremento del 3%.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.