Nuova denuncia per Mamma Ebe a Forlì

Share

Nuova denuncia per Mamma Ebe a Forlì

La Squadra Mobile della Polizia di Forlì nei mesi scorsi ha attivato un'indagine coordinata dal sostituto procuratore Lucia Sprito nei confronti della nota "santona" 83enne Ebe Giorgini, nota come Mamma Ebe, responsabile di aver esercitato abusivamente la professione medica su una giovane donna forlivese che, costretta dal marito, si sottoponeva all'applicazione sul proprio ventre di una pomata definita "miracolosa" perché in grado di renderla più fertile. Attualmente Mamma Ebe è di nuovo agli arresti domiciliari. In particolare l'uomo, secondo quanto riferito dalla donna, su indicazione di Mamma Ebe, avrebbe dovuto convincerla a evitare il ricorso alle cure della fecondazione assistita in quanto sarebbero potuti nascere bambini con dei problemi mentali. Del resto le prime promesse di guarigioni della donna, soprannominata la santona di Carpineta e in passato "fondatrice" dell'Ordine di Gesù Misericordioso mai riconosciuto, risalgono agli anni 80.

A Gigliola Giorgini erano stati contestati i reati di associazione a delinquere ed esercizio abusivo della professione medica, in riferimento all'attività di cure e massaggi che aveva svolto dal 2005 al 2010 a Villa Gigliola, sulle pendici del Montalbano.

Dopo continui trattamenti infruttuosi, la donna si è separata dal marito che insisteva ancora per la cura e ha denunciato tutto alla polizia. La sostanza cremosa, di colore arancione, che la santona le applicava sin da subito infatti le aveva provocato una perdurante forma di irritazione cutanea e delle lesioni sul basso ventre. L'uomo si diceva convinto delle doti dell'anziana, sostenendo che era una perseguitata dalla giustizia e che la sua "santità" sarebbe stata riscoperta con anni di distanza. La vittima ha raccontato inoltre che gli adepti di Mamma Ebe erano numerosi, così come accertato dagli stessi poliziotti nel corso di un controllo domiciliare. Condannata a sette anni di carcere, venne di nuovo arrestata nel 2010 per esercizio abusivo della professione medica e truffa aggravata.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.