Nasa, scoperti altri 219 pianeti: 10 sono simili alla Terra

Share

Nasa, scoperti altri 219 pianeti: 10 sono simili alla Terra

La NASA ha annunciato la scoperta di 219 nuovi potenziali esopianeti, cioè pianeti che si trovano al di fuori del nostro sistema solare.

Quelli con dimensioni simili alla Terra in zona abitabile sono una cinquantina, di cui oltre trenta quelli verificati. Con quest'ultima terminologia, in particolare, si intendono tutti quei pianeti posizionati ad una distanza tale dalla propria stella da permettere all'acqua di scorrere allo stato liquido sulla superficie rocciosa.

Grazie ai dati di Kepler, un secondo gruppo di ricerca di base alle Hawaii è riuscito anche a misurare con precisione migliaia di pianeti, rivelando due tipologie principali tra quelli più piccoli: quelli rocciosi, grandi quanto la Terra, e quelli gassosi, più piccoli di Nettuno. Si tratta inoltre del catalogo definitivo delle ricerche condotte nella porzione di cielo relativa alla costellazione del Cigno.

Per trovare i pianeti, Kepler utilizza il metodo di transito: il telescopio spaziale ha tracciato le stelle per un lungo periodo di tempo in modo che gli scienziati avrebbero potuto identificare la variazione di luminosità per un breve periodo, cosa che suggerirebbe il transito di un pianeta.

"Ci piace pensare a questo studio di classificazione dei pianeti come quello con cui i biologi identificano nuove specie animali".

Per determinare quali delle 200.000 stelle osservate da Kepler hanno un sistema planetario, i dati sono passati attraverso un intenso processo di verifica.

"La base dati di Kepler è unica - ha affermato Mario Perez, Kepler program scientist - perché è l'unica che contiene una popolazione di questi pianeti simili alla Terra, ovvero che hanno "circa la stessa dimensione e orbita della Terra". Di questi, 2.335 sono sicuramente pianeti. Dall'inizio della missione Kepler sono stati stilati otto cataloghi di pianeti extrasolari. Per lo meno questo vale per il concetto di vita che conosciamo noi. Kepler è intanto entrato da qualche anno in una nuova missione, K2, anche se il telescopio è danneggiato e non può più svolgere pienamente le sue attività. Ma non è tutto: 10 di questi esopianeti sarebbero molto simili alla Terra e situati in una zona abitabile. Ad avvistarli è stato il Kepler della Nasa, vero e proprio segugio di nuovi astri.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.