Milan, Barbara Berlusconi: Papà sente Fassone per dare consigli

Share

Milan, Barbara Berlusconi: Papà sente Fassone per dare consigli

"Sappiamo che è una trattativa delicata ma ci auguriamo che possa decidere di restare". "So che mio padre chiama spesso Fassone (il nuovo ad rossonero, ndr) per dargli dei consigli". Attualmente Barbara è a capo della Fondazione Milan, a margine della presentazione del progetto 'Sport for All' è ritornata a parlare del club: "Onorata dalla proposta del presidente Li e del direttore Fassone di rimanere presidente della Fondazione e di poter portare avanti i vari progetti come questo, che si occupa di affiancare ragazzi diversamente abili a quelli normodotati portando avanti insieme la passione per lo sport".

Il primo obbiettivo per l'anno prossimo rimane il grande ritorno in Champions, e Barbara lo sa bene: "Sono positiva, mi auguro che il Milan, attraverso questa nuova gestione, possa ritrovare la Champions, il palcoscenico naturale per un club come questo, sia per le vittorie, perché da tifosi vogliamo vincere, che e per un motivo economico riguardante la crescita dei fatturati". Barbara Berlusconi ammette di essere impressionata dalla nuova società che ha acquistato il Milan due mesi fa. Infine Barbara Berlusconi ha parlato anche del futuro di Gigio Donnarumma: "E' un giocatore straordinario, da tifosa penso possa essere la futura bandiera del Milan". Stanno parlando in modo chiaro e trasparente ai tifosi e questo è importantissimo, ce n'era bisogno. "Mi sembra che questo sia avvenuto, la nuova proprietà è contenta e sta sfruttando al meglio le opportunità che questa nuova sede può dare". Stanno facendo un calciomercato interessante, trovando i calciatori nei ruoli in cui servono. Ritengo che il Milan abbia bisogno di una bandiera e sarebbe bello che fosse Donnarumma.

Su Maldini: "Non posso giudicare il suo operato perché non sono nella sua testa. Il nuovo stadio? Per aumentare il fatturato e competere con i top club europei lo stadio di proprietà è fondamentale". Per farlo in modo consistente il primo asset è lo stadio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.