Messina: "Nessun regalo a Intesa e niente licenziamenti" nelle banche venete

Share

Messina:

Carlo Messina, ad della prima banca italiana, smonta pezzo per pezzo, con una lunga intervista a "la Repubblica", dubbi ed equivoci sull' operazione di salvataggio delle banche venete e passa al contrattacco, mettendo i puntini sulle i ma ricordando anche che se cambia il decreto all'esame del Parlamento, tutto salta. Non usa mezzi termini dunque, il capo di Ca' del Sass, per difendere la sua banca dalle voci di regalo elevatesi da più parti.

La Banca d'Italia ha dato il via libera alla nomina dei commissari liquidatori per la Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca: si tratta di Fabrizio Viola, ex amministratore delegato di Popolare Vicenza, che si prenderà in carico tutti e due gli istituti bancari; mentre per Veneto Banca ci saranno Alessandro Leproux e Giuliana Scognamiglio. "Le due banche venete hanno avuto bisogno di interventi sostanziosi a sostegno della loro liquidità: si tratta di 10 miliardi di titoli emessi dalle banche, collocati presso investitori istituzionali e garantiti integralmente dallo Stato" - secondo Messina. "Noi interveniamo in questa operazione per tutelare il risparmio di due milioni di famiglie, l'erogazione del credito di 200mila imprese e l'occupazione di 10mila persone". "E che per far questo non vuole e non può certo penalizzare i suoi attuali clienti e azionisti".

Ha poi concluso dicendo che "gli aiuti di Stato, laddove sono stati impiegati, dovrebbero rientrare nelle casse dello Stato". Una garanzia pubblica da 1,5 miliardi verrà invece attivata per neutralizzare rischi o obblighi relativi a fatti precedenti la cessione o ad asset non acquisiti.

Quarto: nessun licenziamento. L'inglobamento in Intesa delle due banche venete genera esuberi (si è parlato di almeno 4 mila unità) ma Messina assicura che non ci sarà alcun licenziamento: solo esodi e pre-pensionamenti volontari. Intesa ha istituito, all'interno della Banca dei Territori, una nuova direzione regionale il cui responsabile è Gabriele Piccini, vice direttore generale e responsabile commerciale della Popolare di Vicenza.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.