Mertens: "Mi volevano Chelsea e Barcellona ma a Napoli sto benissimo"


Mertens: "Mi volevano Chelsea e Barcellona ma a Napoli sto benissimo"

Share

Parla così Dries Mertens, direttamente dal ritiro della nazionale belga, il calciatore azzurro mattatore della stagione che dal ritiro della sua nazionale sberla i retroscena delle tante voci di mercato che l'hanno accompagnato prima della firma sul rinnovo col Napoli. Mi è dispiaciuto non essere riuscito a vincere il titolo di capocannoniere.

"Sono molto felice di questa mia scelta, quest'anno è andata benissimo". Peccato essere finiti solo in terza posizione. I miei compagni di squadra mi hanno aiutato, ma non ha funzionato. Nei miei confronti c'è stato un notevole interesse dato che avevo soltanto un anno di contratto. Vuol dire che ci riproverò nella prossima stagione.

A Napoli abbiamo sviluppato un bel gioco di squadra con palla a terra e possesso, il sistema qui in nazionale è diverso ma mi rende felice anche di giocare dietro la punta e concretizzare l'azione. Barcellona e Chelsea? Si, cerano molto importanti interessati, non posso negarlo. Mi voleva il Chelsea - le parole del belga riportate da HLN.be - ma Conte non mi ha chiamato. Lì probabilmente avrei trovato spazio ma il Napoli non è inferiore. Ma io ho deciso di restare a Napoli, volevo questo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.