Maturità 2017, ecco i temi della prima prova: Caproni, natura, robotica e

Share

Agenpress - Oggi mezzo milione di studenti hanno sostenuto la prima prova, quella del tema di italiano, chiamati a scegliere tra quattro tracce: l'analisi del testo di un brano di prosa o di poesia di un autore italiano, il saggio breve o l'articolo di giornale, il tema storico o quello di attualità. L'attesa è finita, i ragazzi sono già tra i banchi e hanno a disposizione sei ore per lo svolgimento della prova, per tutti gli altri non resta che ricordare i propri esami di maturità, una tappa importante che segna il cammino di ogni studente prima di affacciarsi al mondo universitario o del lavoro. "Versicoli quasi ecologici" della raccolta Res Amissa di Giorgio Caproni è stata scelta per l'analisi del testo (Tipologia A).

Per il saggio storico-politico il tema scelto è "Disastri e ricostruzione". Idillio e minaccia nei confronti della natura per il saggio artistico-letterario. Si parte da una citazione di Edoardo Boncinelli, "Per migliorarci serve una mutazione".

Ambito socio-economico. Nuove tecnologie e lavoro. L'invio delle tracce per le prove scritte, come ormai accade da alcuni anni, avviene attraverso un plico telematico.

Le prove sono state elaborate da una commissione di esperti e selezionate dalla ministra Valeria Fedeli in collaborazione con Francesco Branca (capo della struttura tecnica degli Esami di Stato), pronte per essere presentate ai candidati alle 8:30 di mercoledì 21 giugno. La titolare del Miur si era preoccupata anche dell'aspetto psicologico della maturità, con la campagna #NoPanic, a proposito della quale dice "speriamo, con questa iniziativa, di aver accompagnato i mesi che hanno preceduto la Maturità facendo sentire loro il Ministero come un'istituzione un po' più vicina". Poi, la volata finale verso gli orali ed il meritato riposo estivo. Il miracolo economico e' l'argomento del tema storico.

Dopo aver fatto mille ipotesi, è finalmente arrivato il momento della prima prova scritta della maturità.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.