La vendetta dei Warriors: Golden State conquista il titolo Nba

Share

La vendetta dei Warriors: Golden State conquista il titolo Nba

Inarrestabile Golden State: nella notte italiana, i Warriors vincono per 132-113 gara-2 della finale dell'Nba contro i Cleveland Cavaliers e volano sul 2-0 nella serie.

A farne le spese, i Cleveland Cavaliers, battuti 129-120 grazie a un superlativo Kevin Durant con 39 punti messi a segno. Questa squadra si trova a un solo successo dal titolo di campione NBA '16/'17, probabile che riesca a farlo già nella gara di questa sera di fronte al proprio pubblico.

La partita infatti, ha illuminato e acceso i riflettori sulle stelle di ambedue le squadre, dando vita ad un'incredibile spettacolo, finito sulla quarta sirena che ha sancito la prima vittoria di serie, per i Golden State Warriors con il risultato di 91-113. Golden State, peraltro, non ha ancora perso una sola gara in tutti i playoff (15 su 15).

La squadra guidata da coach Tyronn Lue inoltre, dovrà assolutamente cambiare mentalità e cercare di reagire nei momenti difficili della partita, dove solitamente i Warriors piazzano i parziali decisivi. La serie di finale si è chiusa sul 4-1; la vittoria di due giorni fa dei Cavaliers è stata un'eccezione, una parentesi nello strapotere dei californiani. Steph Curry però questa volta non ha dubbi: i Cavs non riusciranno a completare il loro tentativo di rimonta come accaduto lo scorso anno: "Non credo che questa volta riusciranno a completare una simile impresa - ha detto non più tardi di ieri il numero 30 dei Warriors - perché quest'anno siamo molto più sicuri di noi e dei nostri mezzi e poi abbiamo con noi Durant che offre esperienza e tantissima qualità". COSA NON FARE - Subire di nuovo l'aggressività dei Cavs, concedere loro di partire a mille come fatto in gara-4 (chi ha vinto il primo quarto ha sempre vinto la partita in queste Finals) senza capire come reagire.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.